[NSFW] Nudi crudi e scintillanti esaltano la bellezza del corpo femminile

Strumenti di bondage, body paint metallici e liquidi fluo adornano le curve femminili con suggestioni surreali

|
lug 3 2017, 11:41am

Stravaganza e spregiudicatezza è l'accoppiata che caratterizza i nudi crudi e scintillanti della fotografa Joanne Leah. I suoi scatti sono qualche volta osceni, spesso sconci e sempre irriverenti — come racconta a Creators, la sua serie 'Acid Mass' è intitolata così perché "Prendevo l'LSD, andavo a ballare e mia madre mi faceva andare a messa la domenica mattina mentre ero ancora fatta."

Ora i lavori di Leah hanno trovato una casa: due gallerie sui lati opposti dell'East River.
A Long Island City, i body paint metallici, gli strumenti di bondage, liquidi fluo che adornano le curve e gli orifizi dei suoi modelli, hanno inaugurato i muri della galleria NOT FOR THEM. La mostra, anch'essa dal titolo 'Acid Mass', include anche lavori multimediali, video e performance.

"Un"

Nel frattempo, a Manhattan, i ritratti contorti di Leah aiutano a costruire un concetto contemporaneo di sguardo femminile insieme al lavoro di altri 20 artiste emergenti radunate per la nostra mostra NSFW Museum of Sex show.

"Sperimento continuamente con metodi di dissociazione corporea," racconta Leah parlando dei suoi lavori. "Le immagini stesse diventano la prova di questo atto vulnerabile che si muove tra pelle e viscere, esibizionismo e voyerismo, pubblico e privato. Sono interessata alle relazioni e alla contraddizioni, e alla bellissima monotonia dell'abitare i nostri corpi e contemporaneamente cercare di scappare da essi."

Godetevi qualche immagine della mostra personale di Joanne Leah 'Acid mass':

"Blue Crotchstudy"

"Bless This Mess"

"Rubin's Vase"

"Golden Hour"

"I Couldn't Help It"

"Master of the Obvious"

"Reproduction of the Mouth"

Soul Sole

"This is a Subliminal Messenger"

'Acid mass' è visitabile alla galleria NOT FOR THEM fino al 14 Luglio. Per guardare altri lavori di Joanne Leah visita il suo sito qui. Per più info sulla nostra nuova mostra al Museum of Sex, NSFW: The Female Gaze clicca qui e qui.